Robert Dowland, Robert Jones e altri, on-line

L’era dei fac-similes on-line non è certo cominciata con il Corpus des Luthistes che ho citato ieri. E’ un’opportunità straordinaria per tutti coloro che non possono necessariamente accedere (o permettersi) i fac-similes stampati.
A questo proposito ieri ho trovato il sito Godfreys Book-shelf che offre numerosi testi in formato PDF, inclusi i seguenti:

  • Robert Dowland, Varietie of Lute-lessons
  • Robert Jones, A Musicall Dreame
  • Thomas campion, Of Counterpoint

Cercherò d’ora in poi di segnalare la presenza on-line di altri testi di interesse in una categoria a sé, per facilità.

Non pensate che la sempre maggiore presenza di testi on-line contribuisca in modo straordinario alla diffusione di una cultura musicale destinata tradizionalmente a un’élite?
Certo, rimane il problema della lingua, ma quello esiste anche per tutti gli altri campi di studio.

Un commento su “Robert Dowland, Robert Jones e altri, on-line”

  1. Caro Luca, innanzi tutto grazie per le interessantissime segnalazioni. Io sono deliziato dalla possibilità che oggi si sta aprendo grazie al web di poter studiare su fonti che un tempo erano accessibili solo con costi (libri, viaggi, università di nome, ecc…) molto elevati. Ho avuto dei professori che hanno passato molto tempo nelle biblioteche e so quanti sacrifici è costata la loro formazione e le loro ricerche. Si trattava però di “aristocratici”, tutto sommato, una categoria quindi privilegiata. Io sto costruendo grazie al web una biblioteca invidiabile e con l’aiuto di una buona stampante laser si ottengono tramite rilegature “spartane” dei buoni strumenti per lo studio. Ovviamente un libro di pregio è un’altra cosa: ma il sapere ha una dimensione (che è la piu’ importante) che molto si allontana dalla materia, a mio modo di vedere. In fondo non penso che ad esempio i manoscritti inglesi commissionati nell’ antichità ai copisti di musica fossero così migliori da consultare rispetto ad un bel libro in pdf o in versione “Finale” o “Sibelius”.
    Ottima l’idea di una sezione a parte per i link ai pdf!! Essendo ora un neofita del liuto ho molte curiosità per la letteratura di questo magnifico strumento. A presto! Franz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *